STEFANIA VASQUES STUDIO

OFFICINA TEMPORANEA
A cura di: Elisa Ossino, Stefania Vasques, Alberto Zordan

È un progetto di ricerca sui linguaggi contemporanei costituito intorno allo spazio di una vecchia autofficina nel polo dell’arte Ventura - Lambrate a Milano. Officina Temporanea si occupa di design, arte, linguaggi creativi, società. Le mostre, organizzate in diverse location articolano la narrazione cercando un filo conduttore che metta in relazione linguaggi differenti: design, art design, video, musica, fotografia, poesia, arti performative, installazioni etc. Per questa ragione Officina ha finora lavorato per temi e capitoli.

Officina Temporanea cura gli eventi seguendo la direzione artistica, l’allestimento e la progettazione di alcuni pezzi e installazioni presentati in mostra: il progetto, tanto quanto l’oggetto esposto o la riflessione evocata, diventano equivalente contributo ai processi di relazione che si innescano durante le serate. I temi stabiliti sottendono ogni volta un messaggio sociale a noi molto caro che è il valore dell’azione umana come esercizio alla coscienza delle cose che ci circondano. Ogni azione che nasce da un moto spontaneo, anche se fosse una piccola azione, ci costringe a uscire dalla nostra inerzia e indole statica, abituandoci a valutare gli attori che ci circondano e a prendere piccole decisioni estemporanee. Ogni decisione individuale costruisce la nostra coscienza del mondo. Ogni coscienza nel mondo costruisce i flussi dei cambiamenti sociali e collettivi.

Infine un accenno al nome. Officina indica la vocazione per la ricerca e la sperimentazione, per la valorizzazione del fare. Temporanea sottolinea la mobilità degli interventi sul territorio e la volontà di non radicare questa esperienza a un luogo fisico, assimilando questa precarietà a una struttura leggera che si trasforma nello spazio e nel tempo.

Officina Temporanea si propone quindi di diventare un luogo di aggregazione sociale e culturale, un luogo di incontro e di scambio di visioni, in cui individuare nuovi possibili scenari.
www.officinatemporanea.it
www.facebook.com/officinatemporanea